• Apriamo le nostre mani alla gioia della Vita

Collettiva di Pittura a Padova
scansione0001
COLLETTIVA DI PITTURA A PADOVA
Progetti ASEM e AFESIPÈ

Una grande spinta allo sviluppo della nostra Associazione si è avuta con l’organizzazione delle Collettive di Grafica e Pittura, grazie a numerosi autori che hanno donato le loro opere a sostegno dei vari progetti.
In particolare ha avuto un notevole successo la “Estemporanea di Pittura – Andrea Mantegna”, una biennale che è arrivata alla 4° edizione.
Soltanto in una occasione siamo stati coinvolti in una mostra fotografica, a Roma e a Bassano, a favore degli Asholi, una popolazione dell’Uganda.

È sempre più forte e diffuso il bisogno di fare qualcosa a favore dell’infanzia nel mondo. Il modo migliore è sostenere direttamente quei protagonisti della solidarietà che si sa
essere impegnati da molti anni direttamente sul campo, anche a rischio della propria vita, creando le strutture necessarie per dare continuità ad una formazione culturale e professionale e consentire a tanti minori di raggiungere quella dignità che spetta di diritto ad ogni essere umano. I progetti di ASEM e di AFESIP si im pongono alla nostra attenzione per la tensione spirituale e morale, per l’intraprendenza, la sensibilità emotiva, la chiarezza educativa, la concretezza nell’azione che Barbara Hofmann e Somaly Mam hanno dimostrato intanti anni di impegno.
Il Mozambico e la Cambogia, che, in tempi e modi diversi, stanno cercando di uscire, dopo guerre fratricide, dal tunnel di un’endemica povertà, hanno bisogno di queste presenze, che sono di stimolo per indicare la via della speranza del proprio riscatto sociale e di uno sviluppo economico rispettoso dei diritti umani. Vogliamo essere vicini a Barbara e Somaly, perché con il nostro aiuto, morale e concreto, possano sentirsi interpreti del desiderio alto e nobile, che coinvolge tanti di noi, di operare a favore delle bambine e dei bambini, delle ragazze e ndei ragazzi che contano su di loro per guardare alla vita con grandi speranze
e sognare orizzonti luminosi.
Finalità dell’iniziativa La mostra è stata realizzata grazie alla disponibilità di alcuni artisti e proprietari di opere d’arte, che intendono devolvere gli eventuali proventi
a favore dei progetti di ASEM e AFESIP. I versamenti saranno raccolti dall’Associazione Erika – Onlus, che provvederà ad accreditare i fondi in parti uguali nei conti di ASEM-ITALIAe di ECPAT-ITALIA.

BARBARA HOFMANN E SOMALY MAM

 Intervento al Convegno di Cristina Vianello Pagani, Presidente Inner Wheel Club “Sibilla De’ Cetto” – PD

Grazie a Barbara e a Somaly. Non c’è alcun merito o scelta nell’essere nati in una parte del mondo o in un’altra, né in condizioni favorevoli o no; non c’è alcuna giustizia nel fatto che una piccola parte del mondo viva in condizioni di sfrenato consumismo e una parte del mondo sia in condizioni di estrema povertà. Credo che questo grosso problema tocchi le coscienze di tutti noi che siamo qui oggi e che testimoniamo con la nostra presenza l’ammirazione per queste due donne, Barbara e Somaly, che partendo solo da se stesse, con coraggio e intraprendenza, sono riuscite a creare condizioni di vita umane per tanti bambini che vivono nei due paesi dove esse operano.

Ma non sarebbero riuscite a fare tanto se non avessero trovato aiuto in persone, associazioni, enti, che come noi, sono sensibili al problema e avvertono la necessità di dare un proprio contributo. Certamente è necessario uno sforzo congiunto di tutti i governi per creare condizioni di sviluppo e possibilità di vita in tutti i paesi del mondo, ma questo non ci esonera da una responsabilità individuale. Barbara e Somaly, in prima persona, promuovono la sopravvivenza, l’istruzione, il lavoro, la dignità di ogni essere umano. In questo loro operare c’è scelta e merito, e vorrei che noi tutti volessimo diventare parte di questa scelta, aiutandole concretamente e facendo conoscere la loro opera.

Un grazie di cuore innanzitutto a Barbara e Somaly per quello che fanno, agli artisti che hanno contribuito con le loro opere, alcuni dei quali sono cari amici; vorrei inoltre esprimere la mia gratitudine alle mie socie che, come associazione Inner Wheel Padova-Sibilla de’ Cetto, hanno deciso di aderire a questa iniziativa, a tutti voi che siete intervenuti, e infine un abbraccio ad Isidoro Rossetto e

all’Associazione Erika che sono stati l’anima di questa iniziativa.

Resoconto Collettiva di pittura 15-19 settembre 2004Padova, Sala Samonà

Agli Artisti, ai Collezionisti, alle Responsabili delle Associazioni Femminili di Padova, al Sindaco e ai Funzionari del Comune di Padova, a tutti gli Amici che hanno contribuito alla realizzazione dell’iniziativa e a tutti quelli che hanno dato il proprio contributo a favore dei Progetti dell’ASEM e di AFESIP va il nostro più sentito ringraziamento. È stata preziosa la presenza dell’amica Sergia Jessi Ferro sia nell’allestimento che nella presentazione della mostra, soprattutto in funzione delle sue finalità.

Tanti amici erano presenti alla vernice e successivamente al Convegno, potendo apprezzare gli interventi di Barbara Hofmann, di Marco Scarpati e delle Responsabili delle Associazioni Femminili di Padova. Sono state confermate le attese, sono stati avviati nuovi rapporti e si sono aperte nuove possibilità di collaborazione per dare una risposta alle aspirazioni di un’infanzia che ha bisogno di essere sostenuta nel suo cammino verso la conquista di una propria dignità.

Ci auguriamo di trovarci ancora insieme per nuove iniziative, perché c’è ancora molto da fare. Con le opere rimaste e quelle di altri Artisti che ci potranno offrire il loro aiuto pensiamo di poter iterarel’iniziativa nel marzo del 2005, a San Martino di Lupari, vista la disponibilità dimostrata dall’Ass. alla Cultura di quel Comune. Altre iniziative si potranno realizzare sulle proposte degli Amici che possano essere interessati a sostenere l’ASEM e l’AFESIP. Intanto, detratte le spese di organizzazione, abbiamo potuto effettuare un versamento di 4.000 euro per ognuno dei due obiettivi. Possiamo dire, quindi, che anche economicamente l’iniziativa ha riscosso il successo che meritava, grazie a tutti voi.Un saluto cordiale a tutti, con l’augurio che la gioia del dono vi sia sempre compagna nella vita. Il Presidente dell’Ass. ErikaIsidoro Rossetto

8/10/2004

Mi congratulo per l’iniziativa “Collettiva di pittura” e per tutte le altre iniziative di solidarietà sociale che fate con intelligenza e umana e cristiana sensibilità.

Mons. Giovanni Nervo

Eventi
Come ci puoi aiutare
donando il tuo 5x mille

(da riportare in dichiarazione)

facendo una donazione libera
Conto corrente Postale n. 12860359
intestato a Associazione Erika Onlus Via Spino 77/D -35010 San Giorgio in Bosco (PD)
IBAN: IT 35 I 07601 12100 000012860359
Conto corrente bancario presso:
Banca Friuladria Filiale di San Giorgio in Bosco
IBAN - IT13P0533663060000040067458
Diventa un volontario