• Apriamo le nostre mani alla gioia della Vita

VENERDI’ 7 DICEMBRE 2018 Ore 21 SALA CONSILIARE San Giorgio in Bosco- Padova

 

L’Associazione Erika Onlus, nata in memoria di Erika Gazzola, perita in un incidente stradale a 13 anni, nel 1995, quest’anno compie venti anni.

I genitori, gli insegnanti, tutti coloro che  volevano bene a questa preiosa bambina, hanno deciso di farla vivere per sempre fondando un’Associazione con il suo nome e pubblicando un libro con i suoi scritti e i suoi disegni, con il titolo “Inno alla vita”, nel quale Erika celebra il suo amore per la scuola, ma  ”una scuola vera –come bene scrive Franca Zambonini, giornalista – ossia, quella che non si ferma alle nozioni ma comunica soprattutto emozioni e sentimenti, e che aiuta a crescere”.

 

 Venerdì 7 dicembre, nella Sala Consiliare nelle Barchesse di Villa Bembo, a San Giorgio in Bosco, si festeggiano i 20 anni di attività dell’Associazione Erika Onlus, con una serata dedicata alla presentazione di un libro che parla di Associazionismo e Volontariato in Veneto, dal Medioevo ad oggi: “Custode di mio fratello”, di Francesco Bianchi, coordinatore scientifico della Fondazione Istituto di Storia Onlus-Vicenza. I lavori si aprono alle 21.00 con il saluto dell’Assessore della Regione Veneto Manuela Lanzarin e dell’Assessore ai Servizi Sociali di San Giorgio in Bosco Nicola Pettenuzzo e proseguono con gli interventi di Isidoro Rossetto, Presidente dell’Associazione Erika Onlus, Emanuele Alecci, Presidente del Centro Servizi Volontariato di Padova, Maurizio Segato, Coordinatore Centri di Ascolto Caritas del Vicariato di Piazzola sul Brenta.

 

L’Associazione Erika, sostenuta da tante famiglie, aziende e associazioni, dal 1998 si impegna a finanziare progetti in Africa, Europa, America Latina, Asia, Oceania e Medio Oriente, nella costruzione di scuole, centri di accoglienza, nell’acquisto di ambulanze e beni per il sostegno dei missionari e delle associazioni che operano in realtà disagiate. Il dolore dei genitori di quella bambina, è diventato la forza di fare positive le cose. Mamma Giuliana e papà Franco, hanno donato gli organi di Erika e poi aperto la strada per fare il bene di tanti.

“Abbiamo conosciuto persone eccezionali, religiosi e laici, che sono i reali protagonisti della solidarietà”, spiega il presidente di Erika Onlus, Isidoro Rossetto. “La corrispondenza con queste persone ci ha permesso di entrare in tante realtà, nelle quali l’infanzia e quelle parti di popolazione che vivono in situazioni difficili si rivolgono a noi per un concreto aiuto, ma anche per sentire che qualcuno le sostiene moralmente e spiritualmente “. Venerdì 7 dicembre sarà anche il momento per informare sui progetti futuri dell’Associazione.

 Presidente Isidoro Rossetto

 Tel. Casa  049 768474

 Cell. 347 7584284

home
Come ci puoi aiutare
donando il tuo 5x mille

(da riportare in dichiarazione)

facendo una donazione libera
Conto corrente Postale n. 12860359
intestato a Associazione Erika Onlus Via Spino 77/D -35010 San Giorgio in Bosco (PD)
IBAN: IT 35 I 07601 12100 000012860359
Conto corrente bancario presso:
Banca Friuladria Filiale di San Giorgio in Bosco
IBAN - IT13P0533663060000040067458
Diventa un volontario